Il gioco è vietato ai minori di anni 18 - Può causare dipendenza.
Sono già membro
scommesse.it  
  • Paris sportifs
  • sos betting tips
  • Apuestas
  • Sportwetten
  • Apostas

Masters di Londra: i maestri si ritrovano

13/11/15
Dal 15 al 22 novembre, gli otto migliori giocatori del circuito si sfideranno a Londra per aggiudicarsi il Graal in questa fine di stagione, il Masters. Se Djokovic, inarrestabile quest’anno, parte con lo statuto di favorito, Federer e Murray, i 2 principali concorrenti, vorranno dire la loro. Gli outsider, per cui se ne vedranno delle belle, potrebbero far capolino dal cilindro delle sorprese nel momento migliore. Questo finale si annuncia epico!

Djokovic, per concludere un anno incredibile

Djokovic

È l’uomo di tutti i record. Dall’inizio dell’anno sul circuito ATP, c’è Djoko e poi gli altri. Il suo albo d’oro lo attesta: 3 vittorie in Grande Slam e una finale (a Roland-Garros), e nel Masters 1000 il tennista ha ottenuto 6 successi per 2 finali. In poche parole, a ogni grande appuntamento, il serbo ha sempre risposto presente. La sua costanza è davvero incredibile. Vederlo trionfare a Londra sarebbe una giusta ricompensa per chiudere in bellezza il fantastico anno realizzato dal tennista. Il giocatore sarebbe l’unico ad accedere alla galassia dei giocatori che hanno vinto 4 volte di seguito il Masters di fine anno. Ivan Lendl e Ilie Nastase, con 3 vittorie consecutive, passerebbero in secondo piano.

È il favorito dei bookmaker e anche il nostro 1.55 su William Hill.

Federer, il Maestro tra i maestri

Sei volte vincitore del torneo, lo svizzero figurerà ancora una volta come grande oppositore della supremazia di Nole. Oltre ai titoli, il tennista ha raggiunto 3 volte la finale dal 2003, e tutto questo è semplicemente incredibile ed è la prova della costanza del campione. Ma il campione ha tutti i mezzi a disposizione per lottare?

La sua sconfitta contro Isner al Masters 1000 di Bercy è aneddotica: contro un grande servitore in giornata, la partita si gioca spesso a testa o croce. La monetina è caduta dal lato sbagliato per lo svizzero. Roger sarà in semifinale, questo è certo. Ma quando si presenteranno Murray o Djokovic, il tennista riuscirà a farsi avanti? Roger è in forma, l’età non sembra pesargli. A Londra, se Novak dovesse capitolare, Federer ci sarà per arraffare la posta in gioco. 4.65 è la sua quota su Eurobet.

Murray: il Masters prima della Coppa Davis

Murray

In un primo tempo incerto per questo Masters, Andy ha dovuto abituarsi all’idea di giocarlo. Sì, perché il grande obiettivo di questa fine di stagione per lui è la Coppa Davis. Murray ha guidato la Gran Bretagna da solo nell’eliminazione della Francia e dell’Australia, non è certo adesso che mollerà. E il suo paese avrà (ancora) bisogno di lui in finale contro il Belgio. A una settimana dall’evento, non è sicuro che il britannico giochi il suo tennis al 200%, in vista della Coppa Davis. Una semifinale sarebbe già un buon risultato per lui. Il britannico è a 13 su Bwin.

Stanimal ha ancora fame

Wawrinka

Stagione dopo stagione, Wawrinka entra un po’ di più nella galassia dei colossi del tennis. Vincitore di Roland-Garros dopo una finale dantesca (sotto di un set a zero, lo svizzero ha finalmente fatto cadere Djoko in pieno volo proprio quando il serbmo sembrava inaffondabile), lo svizzero si è aggiudicato il secondo Grande Slam della sua carriera. Il tennista non ha però saputo cavalcare l’onda di questa vittoria e ha attraversato un’estate difficile. La sua vittoria ai quarti di finale a Bercy su Nadal (7-6, 7-6) è un motivo di incoraggiamento, come la sua bella lotta contro Djoko al turno seguente. Per le sue uniche 2 partecipazioni al Masters di Londra, lo svizzero ha sempre raggiunto le semifinali. Potrà ritentare il colpo quest’anno. E perché non spingersi oltre? Stan è quotato a 13 su Eurobet.

Nadal: il ritorno del Toro

Nadal

Il 2015 è stato l’anno della ricostruzione per Rafa. Ma la strada è ancora lunga per il maiorchino. Con una sola finale sui 9 Masters 1000, a Madrid, sulla terra battuta a lui tanto cara, e solo 2 quarti di finale in Grande Slam, il tennista deve la sua presenza all’incostanza dei giocatori posizionati tra il 10° e il 20° posto dell’ATP. Sì, perché Nadal non è più Rafa. Il suo dritto non è più potentissimo, il suo gioco di gambe molto meno fluido e, soprattutto, i suoi avversari non hanno più paura di affrontarlo. Il suo bilancio di solo 4 vittorie per 11 sconfitte contro giocatori della top 10 non fa presagire nulla di buono per questi Masters di fine anno che il tennista non ha mai vinto, neanche durante i suoi anni di gloria. Nadal avrà difficoltà a fare di più in questa stagione. Per gli audaci, è a 17 su Bwin.

Nishikori, l’eterna speranza

Nishikori

Dopo la finale agli US Open nel 2014, Nishikori non riesce a dare conferme. I suoi risultati questa stagione sono anni luce lontani dalle sue reali capacità. 2 piccole presenze nelle ultime tappe in Masters 1000 e 2 quarti di finale in Grande Slam a inizio (Open d’Australia e Roland-Garros), nulla di meglio. Il riscatto ci sarà proprio a Londra? Difficile immaginare una sua eventuale supremazia su almeno 2 dei Djoko, Federer e Murray. Costretto all’abbandono agli ottavi di finale di Bercy per i dolori alla schiena, il giapponese riuscirà a difendere le sue possibilità fino in à fondo? Lo speriamo. Al meglio della sua forma, è un outsider credibile per la vittoria finale. 26, è la sua quota su Bwin.

Berdych, l’importante è partecipare

Berdych

2015 è stato uguale alle altre stagioni per Berdych: sempre piazzato, mai vincente. Il ceco non riesce sempre a superare la tappa per immischiarsi alla battaglia dei grandi appuntamenti con i tenori del circuito. Il suo inizio 2015 è stato più che incoraggiante, ma dalla fine della stagione su terra, Berdych è sprofondato gradualmente, al punto di dover battersi fino in fondo per aggiudicarsi il biglietto per questo Masters. Sulle sue 5 partecipazioni, il tennista ha superato solo una volta lo stadio dei gironi. Riuscirà a fare meglio ? E per i coraggiosi, vederlo trionfare ha una quota di 27 su Eurobet.

Ferrer non molla mai

Ferrer

Lui c’è sempre! Finalista nel 2007 in un Masters che si svolgeva a Shanghai all’epoca, Ferrer ha giocato tutte le campagne dal 2010 al 2013 prima di essere sostituito nel 2014. Quest’anno, il giocatore potrà davvero difendere le sue possibilità. La vittoria finale sarà estremamente difficile da ottenere ma con la sua difesa di ferro, il valenciano può arrivare alle ultime fasi della competizione. Provate la quota di 67, su un malinteso...


Facebook Scommesse

Cos'è Scommesse.it

Qual è il miglior sito di scommesse? Come scommettere nel modo giusto? Come fare buoni pronostici? Il nostro sito è fatto apposta per rispondere a tutte le tue domande sulle scommesse sportive. Scommesse.it è una fonte inesauribile di informazioni per i tuoi pronostici e le tue scommesse online. Il sito è anche luogo d’incontro di numerosi scommettitori per vivere le partite in diretta e confrontare le quote!

Contattaci - Condizioni generali - Mappa del sito

Copyright © 2017 Scommesse.it - Tutti i diritti riservati