Il gioco è vietato ai minori di anni 18 - Può causare dipendenza.
Sono già membro
scommesse.it  
  • Paris sportifs
  • sos betting tips
  • Apuestas
  • Sportwetten
  • Apostas

Pronostici Europei 2016

Scopri tutti i pronostici Europei 2016 della redazione di Scommesse.it. I grandi appuntamenti sono oggetto di pronostici argomentati. Per leggerli, clicca su "Pronostico nel dettaglio".

Europei 2016 I nostri pronostici Europei 2016

I nostri pronostici per le prossime partite di Europei 2016 non sono ancora disponibili. Ritrovali presto.

Europei 2016 I nostri pronostici precedenti

Troverai di seguito i risultati dei nostri ultimi pronostici su questa competizione

Europei 2016 Europei 2016
07/07/2016 19H00
Il pronostico
Francia in finale
La quota
1.90 su
Il pronostico nel dettaglio
Europei 2016 Europei 2016
06/07/2016 19H00
Il pronostico
Pareggio all'intervallo
La quota
1.80 su
Il pronostico nel dettaglio
Europei 2016 Europei 2016
03/07/2016 19H00
Il pronostico
Francia con un gol di scarto
La quota
3.40 su
Il pronostico nel dettaglio
Europei 2016 Europei 2016
02/07/2016 19H00
Il pronostico
Pareggio
La quota
3 su
Il pronostico nel dettaglio
Europei 2016 Europei 2016
01/07/2016 19H00
Il pronostico
Belgio
La quota
1.75 su
Il pronostico nel dettaglio
1 - 2 - 3

Euro 2016: I 6 gruppi

Gruppo A: una corsia preferenziale per i Bleus

I francesi temevano di capitare con l’Italia e la Svezia, ma il sorteggio è stato estremamente clemente con la nazionale d’oltralpe che si ritroverà contro l’Albania, la Romania e la Svizzera nel giugno prossimo.

Come nei Mondiali 2010 e 2014, i francesi si ritroveranno già dalla fase a gironi in un faccia a faccia con gli elvetici. Una routine che suscita ricordi piacevoli per i Bleus stravincenti sugli svizzeri in Brasile (5-2). La principale minaccia potrevve arrivare allora dagli albanesi, che si sono regalati la pelle dei francesi in amichevole nel giugno del 2015. I francesi hanno una rivincita in sospeso da prendersi con i compagni di Lorik Cana. È quindi nonostante tutto un gruppo più che abbordabile per i Bleus che dovrebbero finire primi del gruppo per accedere a un ottavo di finale tranquillo contro la terza di uno dei gironi. La strada sembra spianata fino ai quarti di finale per i giocatori di Didier Deschamps.

Gruppo B: i britannici si fanno onore

Lo stadio Bollaert sarà teatro di incontri ad alto voltaggio tra l’Inghilterra e il Galles. I due vicini e migliori nemici si sfideranno di nuovo dopo l’ultimo doppo confronto nelle eliminatorie degli Europei 2012 che avevano visto vincere i Tre Leoni. Ma da allora, Jack Wilshere e soprattutto Gareth Bale hanno acquistato un’altra dimensione e sono i trascinatori di questa potente formazione gallese. Al punto di sovvertire i pronostici? Se l’Inghilterra si presenta come lo spauracchio di questo gruppo, la Slovacchia, la Russia e quindi il Galles vorranno dire la loro e possono nutrire grandi speranze contro avversari dello stesso calibro. La lotta si annuncia agguerrita.

Gruppo C: Lewandowski ritrova i tedeschi

Con la Polonia e l’Ucraina, la Germania entrerà direttamente nel vivo dell’azione in questo Europeo. I campioni del mondo in carica partiranno di sicuro con lo statuto di favoriti, ma l’impresa non sarà facile. Durante le qualificazioni, i polacchi avevano tenuto testa ai tedeschi. L’uomo partita, nelle file polacche è Robert Lewandowski. L’attaccante stella del Bayern Monaco colleziona gol su gol dall’inizio della stagione e può stravolgere l’esito di una partita in qualsiasi momento, chiedete ai giocatori del Wolfsburg (5 gol in 9 minuti per Lewandowski a fine settembre). La punta di diamante polacca spera poter fare qualche brutto scherzo ad alcuni compagni di club che ritroverà in gara. La Polonia è riuscita farne all’andata in fase eliminatoria (2-0), perché non ripetersi in questa Coppa d’Europa? L’Irlanda del Nord, qualificata in extremis fa chiaramente la parte del secondo marinaio e avrà grosse difficoltà a intromettersi nella battaglia per le fasi finali, lasciando probabilmente l’Ucraina finire sul podio.

Gruppo D: la Spagna dovrà rimboccarsi le maniche

Gli spagnoli non avranno partite facili. Opposti alla Repubblica Ceca, la Turchia e la Croazia, anche i due volte campioni in carica entreranno subito nel vivo della situazione. Gli spagnoli hanno qualcosa da farsi perdonare dopo un Mondiale 2014 che è stato un flop totale, visto che hanno lasciato la competizione già a partire dalla fase a gironi. I croati, con un centrocampo XXL (Modric, Rakitic…), saranno i loro principali rivali per la testa del gruppo. Ma cechi e turchi non saranno lontani dietro e coglieranno tutte le opportunità. Questo gruppo D estremamente denso può riservarci una buona dose di partite spettacolari!

Gruppo E: il girone della morte

Belgio, Italia, Svezia, Irlanda: è incontestabilmente il gruppo della morte in questo Euro 2016. Ogni competizione ha il suo e i belgi, n° 1 nella classifica FIFA, hanno tutte le ragioni per disperarsi di questo sorteggio. Nella partita di esordio si scontreranno con i nostri Azzurri. Per niente facile né per l’Italia né per il Belgio. E se tutti pensano che i primi 2 posti sono riservati proprio a Belgio e Italia, attenzione invece alla Svezia del colosso Ibrahimovic.

La nazionale svedese ha tutte le carte in regola per far capitolare il Belgio e l’Italia, facendo affidamento sulla sua punta di diamante, frustrata per non aver giocato i Mondiali in Brasile. E Zlatan in Francia ormai è un po’ a casa, no? Pensiamo che gli svedesi si qualificheranno, il pubblico, fan di Ibra, può essere un elemento importante. L’Irlanda, invece, sembra comunque avere un vagone di ritardo sul trio in testa. L’undici del trifoglio giocherà le sue carte, ma la squadra manca di talento per cavarsela...

Gruppo F: il Portogallo piuttosto rinvigorito

Come la Francia, i portoghesi sono stati favoriti dal sorteggio, visto che si ritrovano in un gruppo composto dall’Austria, dall’Ungheria e dall’Islanda. È una ghiotta occasione per i compagni del grande Cristiano Ronaldo di affermarsi sul continente europeo. Con un girone alla propria portata, il Portogallo non ha diritto all’errore. Ma attenzione all’Austria! Con 9 vittorie e una pareggio sulle 10 giornate delle eliminatorie, gli austriaci hanno lasciato tutti a bocca aperta. Fatta eccezione per David Alaba, difensore del Bayern Monaco, nessun giocatore si distingue in particolare, ma è tutta la rosa che risplende. Quindi, se dovessimo puntare su un outsider, ci concentreremmo senza esitare sull’Austria, capace di realizzare grandi prestazioni in questo Europeo. L’Ungheria e l’Islanda proveranno a sopravvivere, cavalcando l’onda positiva della dinamica delle qualificazioni.

Le statistiche chiave dell’Euro

Una fase finale di Campionato d’Europa genera in media 2.5 gol a partita. Si tratta del numero che viene fuori dalle ultime tre edizioni (2004 ; 2008 ; 2012). Su questo stesso periodo, si constata soprattutto una statistica interessante: solo il 20% delle partite disputate nelle fasi a gruppi si concludono con un pareggio, contro il 40% in occasione degli incontri a eliminazione diretta!

Notiamo anche che tutte le squadre hanno trovato almeno una volta la via del gol nelle ultime tre edizioni degli Europei. Per finire, un gol su tre era stato segnato di testa nel 2012. Possiamo dire subito che Ronaldo, Lewandowski, o ancora Mandzukic vanno tenuti sotto stretta sorveglianza…

Quello che bisogna sapere prima di scommettere sugli Europei

Per quanto riguarda la regolarità all’Euro, i tedeschi hanno raggiunto sei volte la finale (3 titoli) in 11 partecipazioni e hanno piazzato almeno un giocatore sulla lista dei capocannonieri per ben cinque volte. Il Campione del Mondo sarà logicamente il favorito nel 2016. La Roja, invece, è due volte campione in carica e proverà a scrivere un’altra riga della sua storia vincendo sul territorio francese. Forti di un Mondiale soddisfacente, anche i francesi sono tra i grandi favoriti, ma è dal 2000 che non raggiungono la fase finale dalla loro consacrazione nel 2000.

Da notare anche che il il Portogallo si è invitato alla fase finale della gara in 3 degli ultimi 4 Campionati d’Europa. I compagni di Ronaldo hanno sempre ceduto dul finale, ma restano capaci di tutto.

Presentazione generale

Il Campionato d’Europa si svolgerà in Francia, dal 10 giugno al 10 luglio 2016. Gli uomini di Didier Deschamps, automaticamente qualificati, hanno disputato delle partite amichevoli durante le qualificazioni e giocheranno ancora fino all’inizio della gara. Le altre formazio hanno dovuto passare dalla fase di qualificazione, ma grazie a un formato molto più semplice (2 qualificate, miglior terza ai play-off), tutti i grandi nomi saranno presenti all’Euro.

A partire da questa edizione 2016, il Campionato d’Europa non accoglie più 16 ma 24 squadre. Un dato che fa passare la competizione sullo stesso formato dei Mondiali, con gli ottavi di finale a eliminazione diretta. E che la rende ancora più eccitante!

Questo Euro 2016 sarà quindi l’occasione di brillare per diverse nazioni che scopriranno la competizione. Pensiamo ad esempio all’Albania, all’Islanda o, ancora, alla Slovacchia.


Facebook Scommesse

Cos'è Scommesse.it

Qual è il miglior sito di scommesse? Come scommettere nel modo giusto? Come fare buoni pronostici? Il nostro sito è fatto apposta per rispondere a tutte le tue domande sulle scommesse sportive. Scommesse.it è una fonte inesauribile di informazioni per i tuoi pronostici e le tue scommesse online. Il sito è anche luogo d’incontro di numerosi scommettitori per vivere le partite in diretta e confrontare le quote!

Contattaci - Condizioni generali - Mappa del sito

Copyright © 2017 Scommesse.it - Tutti i diritti riservati